MSNA

Con l’espressione “minore non accompagnato”, in ambito europeo e nazionale, si fa riferimento allo straniero (cittadino di Stati non appartenenti all’Unione europea e apolide), di età inferiore ai diciotto, che si trova, per qualsiasi causa, nel territorio nazionale, privo di assistenza e rappresentanza legale (art. 2, D.Lgs. n. 142/2015 e art. 2, L. n. 47/2017).

L’accoglienza dei minori si fonda innanzitutto sull’istituzione di strutture governative di prima accoglienza per le esigenze di soccorso e di protezione immediata di tutti i minori non accompagnati.

Le strutture di prima accoglienza sono attivate dal Ministero dell’interno, in accordo con l’ente locale nel cui territorio è situata la struttura, e gestite dal Ministero dell’interno anche in convenzione con gli enti locali.

L’iniziativa di accoglienza dedicata ai minori stranieri non accompagnati per il periodo 2016-2019 si articola in cinque strutture nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto. Arci Lecce è capofila del progetto Fami presente nei comuni di Carpignano Salentino, Aradeo, San Pietro Vernotico, Brindisi e Laterza. I cinque centri sono gestiti in collaborazione con altri partner, in particolare le cooperative “Polvere di Stelle” ad Aradeo, Nuovi Orizzonti a Laterza e Incerchio a Brindisi.

I progetti gestiti da Arci Lecce sono:

I minori sono accolti per il tempo strettamente necessario all’identificazione e all’eventuale accertamento dell’età, nonché a ricevere tutte le informazioni sui diritti del minore, compreso quello di chiedere la protezione internazionale.

I minori stranieri che si trovano in Italia hanno diritto a rimanere nel territorio nazionale ed essere protetti come ogni altro ragazzo o ragazza italiani, nel rispetto del loro “superiore interesse”, così come previsto dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del 1989.

Per tutta la durata dell’accoglienza è garantito supporto psicologico, assistenza sanitaria, ma anche percorsi ludici e ricreativi. Tra questi ci sono iniziative che tendono ad avvicinare i minori al contesto locale che li ospita come le escursioni per scoprire le bellezze naturali e storiche, il laboratorio di integrazione culinaria “Mondo in Pasta”, promosso all’interno dell’iniziativa di Arci Lecce “A tavola con noi”, per apprendere sul campo come realizzare la pasta fatta in casa e i tipici prodotti di pastificazione del territorio seguiti da maestranze locali, gli incontri con associazioni, scuole e amministrazioni del territorio.

In ogni caso, i minori possono restare nelle strutture di prima accoglienza non oltre trenta giorni (il termine originario era di sessanta, poi ulteriormente ridotto dalla L. 47/2017).

Per la prosecuzione dell’accoglienza del minore, si prevede che tutti i minori non accompagnati siano accolti nell’ambito del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati – SPRAR, la cui capienza deve essere pertanto commisurata alle effettive presenze di minori stranieri nel territorio nazionale e comunque, nei limiti delle risorse del Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell’asilo.

10 settembre 2018

Estate senza frontiere: a San Pietro Vernotico 4 giorni di festa e integrazione

La Parrocchia Don Bosco di San Pietro Vernotico ha organizzato dal 6 al 9 settembre la prima edizione di “Estate senza frontiere”. Quattro giorni a base […]
28 giugno 2018

Il 29 giugno a San Pietro Vernotico per la Giornata mondiale del Rifugiato

Arci Lecce e Arci Brindisi, in collaborazione con il Comune di San Pietro Vernotico, presentano la “Giornata mondiale del Rifugiato”, per ribadire i valori della solidarietà […]
5 maggio 2018

Richiedenti asilo in curva grazie all’U.S Lecce, tra cori e riti portafortuna

Il Comitato territoriale Arci Lecce si unisce ai festeggiamenti dell’Unione sportiva Lecce per la promozione in serie B e ringrazia la società giallorossa per la sensibilità […]
25 febbraio 2018

Corri a Lecce, in gara 30 richiedenti asilo per dire no al razzismo

Correre contro il razzismo, camminare tra le bellezze del Barocco, sentirsi parte integrante di una comunità. Con questo spirito 30 ragazzi richiedenti asilo, ospiti nei progetti […]
30 ottobre 2017

Soffio Verde, già attivo in 16 Comuni della provincia di Lecce

Un Soffio Verde per la cura del territorio. Migranti e comunità locali insieme sotto il segno dell’educazione ambientale e del verde pubblico. Il progetto già attivo […]
X