SIPLA

SIPLA SUD – Descrizione Attività

Il progetto SIPLA (Sistema Integrato Protezione Lavoratori Agricoli) è risultato assegnatario di 3.883.047,00 € a valere sul Fondo Sociale Europeo, programma operativo nazionale “Inclusione” 2014-2020 asse 3 – priorità di investimento 9I – Obiettivo specifico 9.2.3 sotto azione III. Le azioni di progetto riguardano la prevenzione e il contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel lavoro agricolo e sono localizzate nelle  regioni Abruzzo, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e contano su un partenariato di 30 enti di cui l’ARCI è Capofila.

 

Le azioni progettuali – a netto delle attività di coordinamento esercitate tramite la creazione di una Cabina di Regia e di coordinamenti regionali – si suddividono in tre Work Packages:

 

WP1. Tutela socio-legale attraverso il rafforzamento o l’attivazione di presidi fissi e mobili per assicurare accoglienza, ascolto e accompagnamento in cui saranno svolte le seguenti attività:

 

  • Interventi di prevenzione medico-sanitaria e di primo soccorso;
  • Informativa, consulenza, assistenza e orientamento legale gratuito;
  • Segretariato di informazione professionale ed orientamento al lavoro;
  • Segretariato e consulenza di informazione sociale
  • Ricerca di soluzioni alternative e dignitose, in strutture/edifici da affittare/riadattare/ri-destinare/ristrutturare
  • Orientamento ai servizi e gli uffici preposti presenti sul territorio attivando ed eventualmente accompagnando l’utente nella gestione delle pratiche amministrative specifiche di accesso.
  • Assistenza nel disbrigo di pratiche amministrative
  • In via residuale erogazione di beni di prima necessità in caso di esigenza manifesta
  • Raccolta dati, contatti e interventi effettuati
  • Raccolta segnalazioni per inserimenti nelle attività della WP2

 

WP2. Creazione di Centri Sipla ovvero di attività per l’inserimento abitativo e le attività di inclusione sociale.  L’inserimento abitativo avrà due diverse modalità di svolgimento: programma di sostegno a nuovi percorsi di integrazione abitativa diffusa oppure programma di sostegno all’ integrazione abitativa già in essere. Entrambe le soluzioni prevedono la possibilità di un sostegno, che non superi i 6 mesi in modo da incentivare percorsi autonomi di inclusione sociale, per un massimo di 30 persone per ogni nodo territoriale in cui verrà attivato un Centro Sipla.  Al sostegno abitativo verranno integrati i seguenti servizi:

 

1.Scuola di italiano: in base al livello di ciascuno verranno organizzati corsi di lingua italiana per 6 giorni a settimana.

 

2.Servizio di accompagnamento (a/r) dai luoghi di lavoro: i lavoratori fruitori del centro SIPLA avranno a disposizione un servizio di accompagnamento nei luoghi di lavoro al fine di abbattere il rischio di coinvolgimento nelle procedure tipiche del caporalato.

 

3.Certificazione delle competenze on the job: costituzione di gruppi da 5/6 persone che, a livello volontaristico, svolgeranno attività professionalizzanti con l’affiancamento di professionisti al fine di perseguire, da parte dei beneficiari, gli obiettivi di consapevolezza, conoscenza del territorio, capacity building e autonomia.

  1. Organizzazione di attività di inserimento sociale, anche tramite attività ricreative, e di orientamento al territorio.

 

Entrando a far parte della rete SIPLA il lavoratore straniero viene accompagnato in un percorso di inserimento abitativo di qualità e di qualificazione del lavoro attraverso attività di formazione specifica.

 

 

WP3. Attività di sostegno volte all’inserimento lavorativo che prevedono:

– Attivazione 18 corsi (3 per regione) su Sicurezza e Salute nel lavoro
partner nazionale responsabile Adecco Formazione

– Percorsi personalizzati di orientamento

Partner nazionale responsabile Confcooperative Puglia

– Costituzione di una rete di aziende agroalimentari aderenti ai centri S.I.P.L.A Partner nazionale responsabile Confcooperative Puglia

– Promozione ‘agricoltura sociale’ nella rete delle aziende aderenti ai centri S.I.P.L.A.  Partner Nazionale Responsabile Unione Coltivatori Italiani RC

– Attivazione di tirocini e borse lavoro.

– Sostegno allo Start up d’impresa: formazione all’autoimprenditorialità, accompagnamento all’avvio d’impresa, costruzione di un business plan, acquisto di beni e servizi per l’avvio d’impresa, sinergia con strumenti di credito regionali Partner nazionale responsabile LEADER

– Completamento del processo di standard etico sperimentale Fairtrade rivolto alle produzioni di qualità attraverso la sperimentazione e verifica in campo con n.3 aziende agricole aderenti al progetto SIPLA Sud e che hanno impiegato beneficiari del progetto.

Partner nazionale responsabile Fairtrade

23 Marzo 2018

Donne, voci e storie dal mondo. L’iniziativa a Castrignano dei Greci

Donne, voci e storie dal mondo. A Castrignano dei Greci, l’associazione Donne in Cammino e Arci Lecce, in collaborazione con l’amministrazione comunale, presentano venerdì 23 marzo […]
9 Marzo 2018

Una giornata per le donne di tutto il mondo. Le iniziative dell’8 marzo, in foto.

L’otto marzo visto con gli occhi delle donne di tutto il mondo. Ascoltare, sensibilizzare, diffondere la cultura di genere, ogni singolo giorno, in ogni nostro passo. […]
6 Marzo 2018

Storie di donne e di identità, l’8 marzo a Galatina per la giornata della donna

Il Comune di Galatina e il Comitato territoriale di Arci Lecce presentano “Storie di donne e di identità”, un convegno per celebrare la Giornata internazionale della […]
24 Ottobre 2017

Progetto EnFem, aperte le iscrizioni per gli “atelier creativi”

Vuoi diventare protagonista di un documentario sull’incontro tra donne di culture diverse? Sono aperte le iscrizioni per partecipare al progetto EnFem per la creazione di “atelier […]