Seguiteci anche sui nostri canali social.

1957 - 2017 da sessantanni sempre aperti

Terra d'Asilo a San Pietro Vernotico

calcetto terre dasilo

Il progetto S.P.R.A.R. “Terra d’Asilo” è un progetto dedicato all’accoglienza di minori stranieri non accompagnati e richiedenti asilo nel Comune di San Pietro Vernotico (BR). È gestito da Arci Lecce e, al momento, mette a disposizione 15 posti con la possibilità di ampliamento fino ad una capienza massima di 20 posti. Obiettivo principale del Progetto, oltre all'accoglienza, è la costruzione di un percorso di autonomia e di inclusione (lavorativa, abitativa, sociale) dei beneficiari ospitati.

I ragazzi di Terre d’Asilo sono ospitati in una villa circondata da un grande giardino, adatta per una serena vita quotidiana in comunità e per lo svolgimento di attività di studio, di sport, di formazione. Al primo piano della costruzione i beneficiari condividono le stanze che costituiscono la residenza. Al piano inferiore hanno sede l’ufficio organizzativo, la sala colloqui e gli spazi comuni utilizzati per i laboratori. Un’ intera sala è stata adibita a palestra attrezzata, con macchinari per il fitness utili allo svolgimento di un corso di attività motoria, tenuto da personale qualificato e formato dal Coni, che coinvolge per tre giorni a settimana i beneficiari ospiti del progetto. Altre due abitazioni che afferiscono a Terre d’Asilo sono situate nell’abitato di San Pietro Vernotico, all’interno di un condominio, di cui occupano un intero piano. 

sala studio terre dasiloAl momento i beneficiari di Terre d’Asilo sono 16, di cui 4 maggiorenni e 12 minorenni, provenienti da diversi paesi dell’Africa e dell’Asia, e vengono accompagnati nel loro percorso da una équipe multidisciplinare che comprende, oltre al responsabile di progetto, operatori sociali, mediatori culturali, una psicologa e un avvocato esperto in diritto internazionale, un insegnante di italiano e operatori notturni. Data la minore età della maggior parte dei beneficiari, la presenza degli operatori è costante e ricopre l’intero arco della giornata e della nottata. 

Per ciò che concerne l’ambito sanitario, ai beneficiari viene garantito l’ottenimento dell’assistenza sanitaria e specialistica, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale, con l’Azienda Ospedaliera “N. Melli “ di San Pietro Vernotico (BR) e con le altre strutture ospedaliere di Lecce e Brindisi. In ambito legale il Progetto Terre d’Asilo lavora di concerto con le Questure di riferimento (Lecce e Brindisi) e con l’Agenzia delle Entrate di Brindisi.

Ai ragazzi di Terre d’Asilo vengono offerti dal primo momento i servizi di mediazione linguistica e culturale, consulenza psicologica e legale e l’insegnamento della lingua italiana. Chi è in età scolare viene accompagnato a scuola e assistito nel suo percorso di studi. Molto stretto è il rapporto tra Terre d’Asilo e gli enti locali, soprattutto per ciò che concerne l’ambito formativo. I ragazzi frequentano regolarmente i corsi di alfabetizzazione del Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti e partecipano ad un laboratorio di comunicazione multimediale.

Lo sport e la socializzazione sono componenti importanti del progetto. Oltre alle attività in palestra, di cui si è detto sopra, i ragazzi partecipano a tornei e manifestazioni sportive organizzate da Arci Lecce (come il torneo di calcetto interprogettuale e il torneo di cricket), e ad attività di scouting. All’interno della villa che li ospita curano un orto comune e partecipano a corsi per l’utilizzo del computer e l’apprendimento della serigrafia. 

Numerosi interventi sono stati messi in atto negli anni per implementare l’inclusione lavorativa dei ragazzi. Grazie al finanziamento di Arci Lecce sono stati realizzati finora 13 tirocini che hanno permesso loro di fare concretamente esperienza lavorativa in ambiti quali la ristorazione, la meccanica, l’attività di parrucchiere. In un caso il beneficiario del tirocinio è stato poi assunto in pianta stabile dall’azienda ospitante, realizzando la piena inclusione nel contesto economico ospitante. Tutti i beneficiari, inoltre, vengono iscritti al progetto Garanzia Giovani istituito dal Ministero del Lavoro al fine di favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta lavorativa. Nel corso degli anni, grazie al complesso degli sforzi messi in atto nell’ambito di Terre d’Asilo, molti dei ragazzi passati per questa esperienza hanno trovato piena inclusione abitativa e sociale.

Palestra terre dasilo

Il progetto S.P.R.A.R. “Terra d’Asilo” è un progetto dedicato all’accoglienza di minori stranieri non accompagnati e richiedenti asilo nel Comune di San Pietro Vernotico (BR). È gestito da Arci Lecce e, al momento, mette a disposizione 15 posti con la possibilità di ampliamento fino ad una capienza massima di 20 posti. Obiettivo principale del Progetto, oltre all'accoglienza, è la costruzione di un percorso di autonomia e di inclusione (lavorativa, abitativa, sociale) dei beneficiari ospitati.

I ragazzi di Terre d’Asilo sono ospitati in una villa circondata da un grande giardino, adatta per una serena vita quotidiana in comunità e per lo svolgimento di attività di studio, di sport, di formazione. Al primo piano della costruzione i beneficiari condividono le stanze che costituiscono la residenza. Al piano inferiore hanno sede l’ufficio organizzativo, la sala colloqui e gli spazi comuni utilizzati per i laboratori. Un’ intera sala è stata adibita a palestra attrezzata, con macchinari per il fitness utili allo svolgimento di un corso di attività motoria, tenuto da personale qualificato e formato dal Coni, che coinvolge per tre giorni a settimana i beneficiari ospiti del progetto. Altre due abitazioni che afferiscono a Terre d’Asilo sono situate nell’abitato di San Pietro Vernotico, all’interno di un condominio, di cui occupano un intero piano.

Al momento i beneficiari di Terre d’Asilo sono 16, di cui 4 maggiorenni e 12 minorenni, provenienti da diversi paesi dell’Africa e dell’Asia, e vengono accompagnati nel loro percorso da una équipe multidisciplinare che comprende, oltre al responsabile di progetto, operatori sociali, mediatori culturali, una psicologa e un avvocato esperto in diritto internazionale, un insegnante di italiano e operatori notturni. Data la minore età della maggior parte dei beneficiari, la presenza degli operatori è costante e ricopre l’intero arco della giornata e della nottata.

Per ciò che concerne l’ambito sanitario, ai beneficiari viene garantito l’ottenimento dell’assistenza sanitaria e specialistica, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale, con l’Azienda Ospedaliera “N. Melli “ di San Pietro Vernotico (BR) e con le altre strutture ospedaliere di Lecce e Brindisi. In ambito legale il Progetto Terre d’Asilo lavora di concerto con le Questure di riferimento (Lecce e Brindisi) e con l’Agenzia delle Entrate di Brindisi.

Ai ragazzi di Terre d’Asilo vengono offerti dal primo momento i servizi di mediazione linguistica e culturale, consulenza psicologica e legale e l’insegnamento della lingua italiana. Chi è in età scolare viene accompagnato a scuola e assistito nel suo percorso di studi. Molto stretto è il rapporto tra Terre d’Asilo e gli enti locali, soprattutto per ciò che concerne l’ambito formativo. I ragazzi frequentano regolarmente i corsi di alfabetizzazione del Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti e partecipano ad un laboratorio di comunicazione multimediale.

festa terra dasilo

Lo sport e la socializzazione sono componenti importanti del progetto. Oltre alle attività in palestra, di cui si è detto sopra, i ragazzi partecipano a tornei e manifestazioni sportive organizzate da Arci Lecce (come il torneo di calcetto interprogettuale e il torneo di cricket), e ad attività di scouting. All’interno della villa che li ospita curano un orto comune e partecipano a corsi per l’utilizzo del computer e l’apprendimento della serigrafia.

Numerosi interventi sono stati messi in atto negli anni per implementare l’inclusione lavorativa dei ragazzi. Grazie al finanziamento di Arci Lecce sono stati realizzati finora 13 tirocini che hanno permesso loro di fare concretamente esperienza lavorativa in ambiti quali la ristorazione, la meccanica, l’attività di parrucchiere. In un caso il beneficiario del tirocinio è stato poi assunto in pianta stabile dall’azienda ospitante, realizzando la piena inclusione nel contesto economico ospitante. Tutti i beneficiari, inoltre, vengono iscritti al progetto Garanzia Giovani istituito dal Ministero del Lavoro al fine di favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta lavorativa. Nel corso degli anni, grazie al complesso degli sforzi messi in atto nell’ambito di Terre d’Asilo, molti dei ragazzi passati per questa esperienza hanno trovato piena inclusione abitativa e sociale.

 

 

  • Letto 1723 volte

Articoli correlati (da tag)

Torna in alto

Arci Lecce su Facebook

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE, ti inforrmiamo che il nostro sito utilizza cookies. Per maggiori informazioni sui cookies e su come cancellarli, guarda la nostra cookies policy.

  Accetto cookies da questo sito.