“Caffè, parole e té”, racconti di vicinato nel quartiere Leuca-Ferrovia di Lecce

Dialogo, integrazione e condivisione di esperienze tra i beneficiari richiedenti asilo del Cas di Lecce e gli abitanti del quartiere Leuca-Ferrovia del capoluogo salentino. Il Comitato territoriale Arci Lecce presenta l’iniziativa “Caffè, parole e tè”, racconti, storie e torte di vicinato in uno dei quartieri più multiculturali della città.

Appuntamento martedì 22 maggio, in via Rossini n. 7, a partire dalle 18.30, per una serata promossa nell’ambito delle rassegne No Rogo e Maggio dei Libri.

La scuola per richiedenti asilo e rifugiati di Arci Lecce aprirà le porte della piccola Biblioteca sociale per un vero e proprio evento di vicinato, in cui abitanti del posto e i beneficiari richiedenti asilo condivideranno racconti, storie, letture e dolci delle diverse tradizioni.

Un appuntamento che rientra tra le iniziative “No Rogo”, promosse da Arci per promuovere la lettura, l’accesso universale alla cultura, il ruolo fondamentale delle biblioteche pubbliche, ricordando l’orribile rogo del 10 maggio 1933, quando i nazisti diedero fuoco ai libri sgraditi al regime.

Durante la serata si potranno scambiare e donare libri alla Biblioteca sociale di via Rossini. Un posto vivo, dove scambiare esperienze, stabilire relazioni e incrementare le opportunità del quartiere per lo studio e la lettura.

X